APPROVATI IL DOCUMENTO PROGRAGRAMMATICO PREVISIONALE 2017 E IL PLURIENNALE 2017-2019

28/10/2016
Comunicazioni istituzionali
 
E’ di 24,8 milioni di euro la somma che la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca destinerà agli interventi istituzionali 2017.
Il documento programmatico-previsionale 2017 e il documento programmatico-pluriennale 2017-2019 sono stati entrambi licenziati all’unanimità dall’assemblea dei soci - chiamata come da statuto ad esprimere un parere consultivo – e definitivamente approvati dall’Organo di Indirizzo in data 28 ottobre 2016.
 
Come per il 2016, la Fondazione ha deciso di operare secondo quattro tipologie d’intervento. 
La più rilevante è quella dei progetti strategici, che hanno una particolare importanza per il territorio provinciale e per l’entità delle risorse impiegate, come l’iniziativa per l’edilizia scolastica che vedrà stanziare 10 milioni tra 2017 e 2019.
Gli interventi diretti sono invece i progetti promossi dalla Fondazione e realizzati autonomamente o in collaborazione con altri soggetti, mantenendone la leadership. La Fondazione opererà nel 2017 per oltre 4 milioni mediante questa tipologia d’intervento, sostenendo, tra le altre, le fondazioni di scopo, la scuola IMT e ancora Campus e Fondazione Ragghianti, ma anche provvedendo a opere come il restauro dell’Oratorio degli Angeli Custodi, per il quale nel 2017 verranno stanziati 550 mila euro.
Le iniziative di terzi preventivamente concordate riguardano manifestazioni e progetti promossi e realizzati da soggetti terzi, che rivestono un’oggettiva rilevanza in ambiti specifici (sociale, scientifico, artistico, culturale) o per la promozione del territorio. Saranno co-finanziati dalla Fondazione senza il ricorso ai bandi. A queste iniziative sono stati riservati circa 2,7 milioni di euro che serviranno, in parte, per interventi di restauro e riqualificazione (parrocchie, sedi di associazioni ecc.) e per il sostegno di importanti manifestazioni culturali come il Photolux 2017 e il Lucca Film Festival.
Nel 2017 saranno attivati tre bandi differenziati con scadenze diverse ed importi prestabiliti, per un impegno complessivo di 3,5 milioni. 
 
Questi i bandi:
 
Generico per attività varie (annuale, destinato a enti pubblici e privati e associazioni che operano in vari settori: dallo sviluppo locale alla cultura, dall’ambiente all’assistenza sanitaria e all’educazione)
Periodo indicativo di apertura: novembre - dicembre 2016
 
Attività a sostegno delle categorie sociali deboli (annuale, destinato a enti pubblici e privati e associazioni che operano nel campo del volontariato, assistenza agli anziani e formazione giovanile)
Periodo indicativo di apertura: dicembre 2016 - gennaio 2017
 
Interventi su Beni Culturali (biennale, destinato a iniziative di recupero e tutela dei Beni Culturali)
Periodo indicativo di apertura: gennaio–febbraio 2017