EDILIZIA SCOLASTICA: CONSEGNATO A STUDENTI E DOCENTI IL NUOVO PADIGLIONE DELL'ITC “CARRARA”

30/01/2017
News & Eventi
Messa in sicurezza antisismica, interventi per l'efficientamento e il risparmio energetico, riqualificazione generale di aule, laboratori e ambienti comuni, abbattimento delle barriere architettoniche: sono questi, in particolare, gli aspetti che hanno riguardato i lavori del padiglione A dell'Istituto tecnico commerciale “Carrara” di Lucca conclusi nei giorni scorsi e consegnati ufficialmente dalla Provincia di Lucca alla presenza delle autorità locali, di alcuni insegnanti e di una parte dei 650 studenti dell'ITC.
L'intervento, progettato dalla Provincia di Lucca (con il supporto del Dipartimento di ingegneria civile dell’Università di Pisa per la parte strutturale e del Centro interuniversitario Abita di Firenze), ha richiesto un investimento complessivo di 1 milione e 898mila euro, di cui 1,4 milioni di euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca nell'ambito dei contributi per l'edilizia scolastica, 300mila euro dal Ministero delle infrastrutture e 113mila euro dalla Regione Toscana, a cui si aggiungono circa 85 mila euro di fondi propri della Provincia per l'acquisto degli arredi di aule e laboratori, delle attrezzature sanitarie e per opere di completamento.
Il nuovo padiglione A (primo lotto funzionale) è il primo dei blocchi (lato sud-ovest) riqualificati dalla Provincia nell'ambito del più ampio intervento di ristrutturazione e messa in sicurezza dell'istituto scolastico realizzato negli anni '60. Opere che stanno riguardando anche il padiglione C (secondo lotto) e che, prossimamente, prevede anche la sistemazione delle palestre e, in futuro, degli spazi esterni compatibilmente con le risorse a disposizione.
I lavori si sono concentrati, in particolare, sul miglioramento sismico della struttura, sull'efficientamento energetico, sull'adeguamento impiantistico a livello idro-termo-sanitario, elettrico, illuminotecnico, mentre sono stati compiuti interventi ulteriori per l'adeguamento alle norme di sicurezza e antincendio, il superamento delle barriere architettoniche e la sua riqualificazione funzionale.
Dal punto di vista della distribuzione funzionale, l’intervento ha visto una riorganizzazione degli spazi con la realizzazione dei nuovi blocchi dei servizi igienici, della scala di emergenza e dell’ascensore (inseriti ex-novo), con il completo rifacimento degli impianti che sono stati realizzati mediante l’applicazione di un sistema integrato fra la rete di distribuzione termica (radiante a soffitto) e l’impianto illuminotecnico (con apparecchi a led), il tutto alloggiato all’interno di pannelli realizzati con controsoffittature in cartongesso.