NUOVI AMBIENTI ANCHE PER L’ISTITUTO AGRARIO DI MUTIGLIANO

06/02/2017
News & Eventi
Una struttura moderna ed efficiente per l'istituto tecnico agrario "Brancoli- Busdraghi" di Lucca che ha visto riconsegnarsi dalla Provincia nuovi ambienti grazie al recupero completo della palazzina ex Cori: il progetto di recupero di questa scuola, di proprietà del Comune di Lucca trasferita alla Provincia tramite convenzione, era stato presentato pubblicamente nel febbraio 2016 mentre i cantieri si sono aperti il mese successivo. 
In circa 10 mesi, quindi, la Provincia ha concluso l'intervento di restauro dell'edificio ex Cori con un investimento di oltre 1,4 milioni di euro: in gran parte finanziati con fondi statali (Muto BEI da 1,2 milioni) e per il resto (224mila euro) con risorse dell'ente di Palazzo Ducale. Risorse che, se aggiunte agli ulteriori 545mila euro stanziati per il secondo lotto delle opere di riqualificazione dell'istituto agrario, portano la cifra complessiva investita da Palazzo Ducale a quasi 2 milioni di euro.
Nel dettaglio, l'intervento di recupero è consistito nella completa ristrutturazione dell'immobile denominato ex Cori, in pratica il nuovo padiglione principale dell'Istituto Agrario, che accoglie 16 locali tra aule di studio e laboratori. L'edificio è stato messo a norma dal punto di vista antisismico, impiantistico e antincendio con interventi importanti di messa in sicurezza dei solai.
Presente alla cerimonia di inaugurazione anche il Vice Presidente della Fondazione CRL Maido Castiglioni: infatti sebbene questo specifico intervento non abbia beneficiato di contributi dell’Ente di San Micheletto, anche questo “taglio del nastro” è parte di un più ampio processo di rinnovamento dell’edilizia scolastica provinciale, cui proprio la Fondazione ha dato un impulso decisivo stanziando 21 milioni di euro in 4 anni e prevedendo l’erogazione di altri 10 milioni fino al 2019.