Home » Conversazioni in San Francesco 2020

Conversazioni in San Francesco 2020

'Futura. Congetture per il nuovo millennio'

Un ciclo di incontri che ci proietta verso il domani, immaginato attraverso gli strumenti dell'oggi: la scienza, la cultura, la filosofia, la storia. 'Futura' quindi nell'accezione latina di 'cose future', ma anche un omaggio alla celebre canzone di Lucio Dalla che in questo 2020 ha tagliato il traguardo dei quarant'anni. Una scelta in continuità con le Conversazioni dello scorso anno, dedicate ai Muri e alle Conquiste. Proprio seduto su una panchina, di fronte al Muro di Berlino, Lucio Dalla scrisse questa canzone che racconta la storia d'amore tra due berlinesi divisi tra Est e Ovest: "Nascerà e non avrà paura nostro figlio / E chissà come sarà lui domani / Su quali strade camminerà / Cosa avrà nelle sue mani, le sue mani / Si muoverà e potrà volare / Nuoterà su una stella / Come sei bella /E se è una femmina si chiamerà / Futura".

Se l'edizione 2019 delle Conversazioni ha costituito un ponte tra passato e presente nel ricordo storico e nella memoria personale di eventi, ostacoli e barriere infrante, il 2020 vede una rassegna di incontri orientati a creare una prospettiva, che dalla consapevolezza del nostro passato guarda finalmente al futuro, immaginando il domani e indagando gli strumenti, materiali e immateriali, migliori per accettare le sfide che la nostra società si prepara ad affrontare.

IL PROGRAMMA 2020

14 ottobre - Umberto GALIMBERTI  L'illusione della libertà

20 ottobre - Michael SPENCE e Alan FRIEDMAN L'America al voto e l'economia del futuro

6 novembre - Chiara SARACENO e Agnese PINI  Partire, tornare. Forse restare.

14 novembre - Roberta VILLA e Silvia BENCIVELLI Come comunicare la scienza nel futuro?

20 novembre - Stefano MANCUSO Le città immaginate

 

14 ottobre 2020 
Ore 21.00

Umberto GALIMBERTI
L'illusione della libertà
Ad aprire la rassegna una serata all'insegna della filosofia, con Umberto Galimberti, filosofo, antropologo e acuto osservatore dei processi che caratterizzano l'evoluzione della nostra società. Al centro dell'incontro il tema della "libertà", affrontato nelle sue molte accezioni e interpretato anche alla luce delle grandi mutazioni sociali in atto, non ultime quelle causate dall'avvento della pandemia. "La libertà non esiste. Però esiste l'idea di libertà. E quando esiste un'idea, l'idea 'fa storia'. Noi chiamiamo libertà la condizione umana, che è una condizione di indeterminatezza. L'uomo nasce indeterminato, non è 'obbligato' da un istinto, perché sa dominarlo, non gli risponde rigidamente e in questo principalmente si distingue dagli altri animali." Questo, per Galimberti, il punto di partenza di un ragionamento ampio, che spazia dal mito al diritto, dalla filosofia all'osservazione della realtà dei nostri giorni, alla ricerca di una definizione per la libertà che oscilla sempre tra oggettivo e soggettivo.

20 ottobre 2020
Ore 17.00

Michael SPENCE e Alan FRIEDMAN
L'America al voto e l'economia del futuro
Nuove prospettive per lo scenario globale alla vigilia del voto americano. Alan Friedman incontra il Premio Nobel per l'Economia Michael Spence per una conversazione incentrata sul panorama politico ed economico che si va delineando alla vigilia del voto negli Stati Uniti. Una scadenza fondamentale che da sempre condiziona le sorti dell'economia mondiale e ridefinisce gli equilibri internazionali. Un voto dalle valenze ancor più significative nel contesto attuale di grave crisi economica che sta mettendo a dura prova la tenuta del tessuto sociale in molte aree del mondo. Un'occasione dunque per approfondire in maniera chiara e divulgativa tematiche complesse che condizionano in maniera diretta e indiretta la vita quotidiana di tutti noi.

6 novembre 2020
Ore 21.00

Chiara SARACENO e Agnese PINI
Partire, tornare. Forse restare.

Quale futuro per le ragazze e i ragazzi di oggi. Cervelli in fuga, storie di tenacia e intraprendenza in cui i giovani affrontano pregi e difetti di un mondo globalizzato ma ormai ricco di nuovi confini, nuove frontiere da valicare. Storie che spesso si intrecciano anche con le problematiche dell'educazione e della povertà educativa minorile, cui Chiara Saraceno da sempre dedica la propria attenzione. Ma anche storie di impegno e applicazione, doti che hanno consentito ad Agnese Pini di battere tutti i record, diventando, la più giovane direttrice di sempre di un quotidiano nazionale: La Nazione.

Due prospettive per tracciare una linea di continuità tra le occasioni del presente e le opportunità del futuro, per sapere cosa potranno fare i nostri ragazzi: partire, tornare, forse restare?

Prenotazioni:

dalle ore 12:00 del 3 novembre alle ore 12:00 del 6 novembre 2020


14 novembre 2020
Ore 21.00

Roberta VILLA e Silvia BENCIVELLI
Come comunicare la scienza nel futuro?
Disinformazione, speculazione, le famose 'bufale' in grado di generare panico e confusione in una società ormai schiava dei social network e dell'informazione approssimativa. Il tema delle fake news, soprattutto in ambito scientifico e sanitario, rappresenta una delle questioni di maggiore attualità in questi giorni. Ne parliamo con la giornalista e divulgatrice scientifica Sara Bencivelli che, sul palco del San Francesco, incontra Roberta Villa, massima esperta in materia in qualità di membro attivo della prima call europea dedicata al riesame della comunicazione scientifica, il Quality and Effectiveness in Science and Technology communication (QUEST), finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del programma Horizon 2020.

Prenotazioni:

dalle ore 10:00 dell'11 novembre alle ore 12:00 del 14 novembre 2020


20 novembre 2020
Ore 21.00

Stefano MANCUSO
Le città immaginate
"Al pianeta servono mille miliardi di alberi in più!": Stefano Mancuso, biologo di fama mondiale, non usa mezzi termini per chiarire quali siano le condizioni di estrema necessità in cui versa il nostro mondo. L'emergenza climatica è sotto gli occhi di tutti, le stagioni mutano di anno in anno e il fabbisogno di ossigeno del nostro pianeta ci sta conducendo verso un punto di non ritorno. Un incontro con Stefano Mancuso è un'occasione per metterci di fronte anche alle nostre responsabilità rispetto al benessere dell'ambiente e al futuro dei nostri figli, ma anche un meraviglioso viaggio attraverso le potenzialità della natura, il suo potere rigenerativo e la sua eccezionale capacità di reagire alle difficoltà 'risolvendo problemi'.

Prenotazioni:

dalle ore 12:00 del 17 novembre alle ore 12:00 del 20 novembre 2020